Coltura

Sagra dell'Asparago Verde di Altedo

Piante di Asparago durante la fase vgetativa

La coltivazione dell’asparago può partire da seme, da piantina o da “zampa”.

La tecnica più usata per l’Asparago Verde di Altedo IGP è quella da zampa: la radice poliennale della pianta viene tolta dal terreno durante il riposo vegetativo e trapiantata nella sede definitiva di produzione nel periodo che va da febbraio ad agosto.

Il terreno, che deve essere di medio impasto, ben drenato ma con una buona struttura, va preparato con lavorazioni medio/profonde e poi assolcato. I solchi devono essere profondi tra i 25 e i 30 cm 40 se si vuole disporre una sub irrigazione e distanti non meno di 100 cm l’uno dall’altro (per le varietà più moderne è indicata una distanza non inferiore ai 150 cm per consentire una buona areazione della parte aerea). Disposta l’eventuale ala gocciolante e ricoperta con 10-15 cm di terreno o sul fondo del solco, con impianti senza sub-irrigazione, vanno disposte le zampe a 25-40 cm l’una dall’altra, anche qui la distanza va determinata in base alla varietà.

Le zampe disposte nel solco vanno coperta con un piccolo strato di terreno di 5-8 cm, è corretto eseguire questa operazione con un erpice rotante e subito dopo intervenire con una irrigazione.

Una volta messa a dimora la pianta produrrà la parte aerea nel giro di 3-5 settimane, questa rimarrà vitale fino  al riposo vegetativo e in questo periodo produrrà, per Fotosintesi, le sostanze nutritive che permetteranno alla radice di attecchire.

Durante il riposo vegetativo sara da provvedere alla eliminazione della parte aerea della pianta, che intanto sarà completamente seccata, tagliandola e trinciandola sul posto.

Nell’annata successiva, a primavera, la pianta produrrà i primi asparagi che potranno essere tagliati, per questa annata è sconsigliato insistere con i tagli per oltre 10 giorni, è probabile che questi primi asparagi non siano di grosso calibro e di grande qualità.

Quando i turioni non saranno più tagliati si svilupperanno e produrranno nuovamente la parte aerea che riprenderà il ciclo, dal terzo anno dall’impianto sarà possibile tagliare asparagi di pregio e insistere con i tagli per un periodo che, a seconda dell’andamento climatico, potrà arrivare fino a 80-90 giorni.

 

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on TumblrShare on Google+Share on LinkedIn